Home  -  English
Terremoto in Abruzzo
Per il Rinascimento culturale dell’Abruzzo

La Fondazione CittàItalia ha accolto l’invito del Teatro Stabile d’Abruzzo, attraverso il Presidente Prof. Michele Trimarchi e il Direttore Alessandro Gassman, avviando una raccolta fondi allo scopo di sostenere il ripristino, il recupero e il restauro degli edifici che ospitavano le istituzioni culturali del capoluogo abruzzese, colpiti gravemente dal sisma del 6 aprile u.s..

Il Presidente Alain Elkann ha lanciato un appello agli amanti della cultura affinché tutti contribuiscano alla rinascita di questi importanti luoghi della cultura.
“L’Italia è il Paese della cultura e della bellezza e L’Aquila, colta e bella, la rappresenta, con una grande tradizione in campo artistico, musicale e teatrale che va salvaguardata. Perciò facciamo appello a tutti i cittadini, alle istituzioni pubbliche e private, agli operatori del teatro, della musica, del cinema, dell’arte perché incoraggino la ripresa delle attività culturali a L’Aquila, sostengano le sue istituzioni culturali, manifestino tutta la generosità che già ha accompagnato questi drammatici giorni”.

Le somme raccolte saranno gestite di concerto con le istituzioni pubbliche aquilane e con le istituzioni culturali, con il coordinamento del Teatro Stabile d’Abruzzo.

La rinascita culturale dipende anche da te. Dona!

su conto corrente postale
Codice IBAN IT 80 D 07601 03200 000000709030
intestato a Fondazione CittàItalia - Corso Vittorio Emanuele II, 21 00186 Roma
CAUSALE: Per il Rinascimento culturale dell’Abruzzo

su conto corrente bancario
Codice IBAN IT 69 C 01030 03200 000015000089
intestato a Fondazione CittàItalia - presso Monte dei Paschi di Siena
CAUSALE: Per il Rinascimento culturale dell’Abruzzo

Dona on line con carte di credito American Express, MasterCard, Visa




Gli istituti culturali che beneficeranno della raccolta fondi
“Per il Rinascimento culturale dell’Abruzzo”


comunale 3  72 comunale 1 72 comunale 4 72 comunale 6 72 sant agostino 3 72 sant agostino 4 72 san filippo 2 72



- Teatro Comunale di L'Aquila
Piazza del Teatro - L'Aquila
Il teatro comunale fu edificato tra il 1857 e il 1872 su progetto dell'architetto Luigi Catalani con l'aiuto dell'ingegnere Achille Marchi.
La facciata del teatro e lo scalone marmoreo sono caratterizzati da un perfetto stile neoclassico.
L’edificio, di pregevole fattura, è impreziosito dall’ampia scala di accesso alla sala, con platea e diversi ordini di palchi, distribuiti su pianta ovale.
Quando il Teatro Comunale dell'Aquila fu inaugurato, nel 1872, pare vi fossero 57 palchi di circa due metri, 160 sedie riservate, 100 posti nel loggione, 1 platea di circa 12 metri per 12 e un palcoscenico di circa 15 metri per 10.
Dai primi accertamenti, l’edificio risulta lesionato nella parte laterale; il soffitto del foyer è caduto e con esso il cornicione anteriore.

- Il Ridotto del Teatro Comunale – sede Orchestra Sinfonica Abruzzese
Piazza del Teatro - L'Aquila
Gli ultimi lavori a cui è stato sottoposto il Teatro Comunale dell’Aquila hanno consentito la costruzione di un “ridotto”, annesso al Teatro, sede dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese. L’ISA, fondata nel 1970, è una delle 13 Istituzioni Concertistico-Orchestrali italiane riconosciute dallo Stato. Protagonista della rinascita della vitalità musicale della propria Regione e del centro Italia, opera una vasta e significativa azione culturale attraverso la sua Orchestra.
Attualmente il Ridotto non è sicuro

- Teatro San Filippo – sede del Teatro L’Uovo Teatro stabile d’innovazione
Via Dell’Oratorio 6 - L'Aquila
La chiesa di San Filippo Neri venne costruita nella prima metà del XVII sec dai PP. Filippini. La costruzione fu iniziata nel 1637 e già nel 1651, benché la facciata fosse ancora incompleta, venne aperta al culto.
Il complesso (raro esempio di architettura aquilano del Seicento) costituito dalla chiesa e dal convento dei Filippini passò nel 1862 al Comune. La chiesa venne messa a disposizione dell'Esercito e adibita, fino al 1946, a magazzino di derrate alimentari; successivamente, il Comune ne fece per più di vent'anni un deposito daziario.
Nel 1970, la Soprintendenza ai Baaas per l'Abruzzo intraprese il radicale restauro della Chiesa di San Filippo Neri, e nel 1987 l’ iniziativa dell'Uovo, pienamente appoggiata dal Comune, ne fece l'attuale sala teatrale, lasciando del tutto indenne l'intero apparato architettonico e decorativo.
Dal 1987 ci sono state quasi 2.000 rappresentazioni con circa 400.000 spettatori.
Dopo le prime verifiche, il San Filippo risulta inagibile

- Teatro Sant'Agostino – sede associazione Teatrale Abruzzese e Molisana
Via Sant'Agostino - L'Aquila
È una delle maggiori testimonianze del barocco aquilano. A pianta centrale, sorse sul sito di un complesso del XIII secolo. A metà del Seicento venne arricchita con nuove cappelle e verso la fine del secolo trasformata da Francesco Bedeschini. Crollò per il terremoto del 1703 e venne ricostruita dall’architetto Giovan Battista Contini.
Il Sant’Agostino è stato gravemente danneggiato.

- Oratorio di San Giuseppe dei Minimi – sede concertistica dell’Associazione Solisti Aquilani
Via Roio – L’Aquila
L’Oratorio di San Giuseppe dei Minimi è la sede concertistica dell'ensemble abruzzese dei Solisti Aquilani. Chiesa in stile barocco, fu consacrata nel 1649. Nel 1770 divenne la sede della confraternita di San Giuseppe del Minimi. Fu poi abbandonata e adibita a magazzino.
Dal 2007 e’ luogo di manifestazioni artistiche, culturali e musicali.
Gli ambienti dell’Oratorio sono stati danneggiati.

Restauro delle tele che beneficeranno della raccolta fondi
- Monaco Celestiniano che ammansisce i buoi olio su tela di Carl Ruthert di Danzica, allievo di Rubens, collocato nella Basilica di Collemaggio
- Gruppo di Santi, olio su tela, conservato nella Chiesa di Paganica

Una comunità di esperti e appassionati d'arte. Per discutere e scambiarsi idee
entra      
credits